È Tempo di Canonizzare Padre Mychal Judge: cercare testimonianze personali

(To read this in English, click here.)

(Para leer in español, clique aquí.)

Sembra proprio essere arrivato il momento giusto per iniziare le ricerche necessarie per chiedere la beatificazione di Padre Michael Judge, dell’Ordine Francescano, OFM. Abbiamo bisogno, però, dell’aiuto di persone, come Te, per diffondere questa opportunità, in modo da mettere insieme le necessarie prove, documenti e testimonianze, sulla vita e sul ministero di Padre Judge.

Fr. Mychal Judge,OFM

L’11 settembre 2001, Padre Judge -impegnato come cappellano del Dipartimento dei Pompieri della città di New York- subito dopo l’attacco terroristico contro il Word Trade Center, si precipitò sul posto insieme a molti altri vigili del fuoco e forze di polizia. Il suo intento era quello di aiutare le vittime di quel terribile attacco, e proprio lì, eroicamente è morto. Padre Judge è conosciuto, infatti, per essere la “Vittima numero 1” di quel tragico giorno in cui morirono più di 3.000 persone.

Padre Judge è conosciuto per essere stato per molti anni Cappellano dei Pompieri della città di New York, così come noto per il suo incessante aiuto offerto alle persone affette da HIV/AIDS nonché alle persone affette da dipendenze. Padre Judge che non fece mistero del suo orientamento sessuale, era vicino anche alla comunità gay.

Papa Francesco, recentemente, ha aperto ad una nuova via per la beatificazione per coloro che eroicamente hanno offerto la propria vita per il prossimo.

Lo scorso 11 luglio, infatti, il Papa ha promulgato il motu proprio “Maiorem hac dilectionem” che sono le parole in latino del Vangelo di San Giovanni: “Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la vita per i propri amici” (Giovanni 15,13). In “The National Catholic Reporter” si spiega il perché di questo significativo sviluppo:

L’Arcivescovo Marcello Bartolucci, Segretario della Congregazione delle Cause dei Santi, ha spiegato che tale nuova figura di santità “è una via nuova che intende valorizzare una eroica testimonianza cristiana, finora senza una procedura specifica, proprio perché non rientra del tutto nella fattispecie del martirio e neppure in quella delle virtù eroiche”.

Nel corso dei secoli, le norme della Chiesa Cattolica, per procedere alla beatificazione di un Servo di Dio, richiedono di aver vissuto eroicamente tutte le virtù cristiane o aver subito il martirio per causa della fede, e richiedono un processo di ricerche molto particolare. Una terza ipotesi, molto meno comune, si chiama “beatificazione equipollente” ed è il caso in cui esista una forte devozione dei fedeli verso il candidato già beatificato o considerato come tale. In questo caso il Papa può dispensare da un regolare processo e semplicemente autorizzare la sua venerazione come Santo.

Questi tre percorsi verso la santità rimangono inalterati, ma non sembravano sufficienti per interpretare tutti i casi possibili di santità. (L’Osservatore Romano 11 luglio 2017)

In conformità con la Lettera Apostolica, le cause di beatificazione, in riferimento a questa nuova tipologia di “offerta della propria vita”, devono seguire i seguenti criteri:

  1. Offerta libera e volontaria della vita ed eroica accettazione propter caritatem di una morte certa e a breve termine;
  2. Nesso tra l’offerta della vita e la morte prematura;
  3. Esercizio, almeno in grado ordinario, delle virtù cristiane prima dell’offerta della vita e, poi, fino alla morte;
  4. Esistenza della fama di santità e di segni, almeno dopo la morte;
  5. Necessità del miracolo per la beatificazione, avvenuto dopo la morte del Servo di Dio e per sua intercessione.

Ho parlato con Don Luis F. Escalante, un sacerdote argentino che vive a Roma, Postulatore della Congregazione delle Cause dei Santi, il quale sostiene che Padre Judge, rientra chiaramente in questa nuova categoria dell’offerta eroica della propria vita.

Per proporre la Causa di beatificazione di Padre Judge, affinché possa aprirsi un processo presso la Congregazione della Santa Sede, è necessario preliminarmente avviare una profonda ricerca.

Prima di tutto, è necessario identificare i testimoni più vicini che hanno conosciuto personalmente Padre Judge o comunque quelle persone con le quali, vi sia stata una certa corrispondenza, oppure identificare quelle persone che hanno conservato documenti importanti o comunque significativi che possano aiutare ad ottenere una più dettagliata ricostruzione della vita di padre Judge, della sua spiritualità e del suo ministero. È molto importante raccogliere tutte le informazioni relative a qualsiasi possibile miracolo attribuito all’intercessione di Padre Judge.

Don Luis F. Escalante ha puntualizzato che in questa nuova categoria di candidati per la beatificazione, si richiede semplicemente un esercizio ordinario delle virtù cristiane e non uno sforzo straordinario. Proprio per questo, qualsiasi storia che Tu, o persone a Tua conoscenza, possano avere su Padre Judge, anche se a Te sembrano di poco conto, possono, invece, essere molto importanti e sarebbe bene prenderle in considerazione.

Questo è quello che puoi fare:

  1. Condividere questo articolo del blog (o semplicemente la richiesta di informazioni su Padre Judge) attraverso i Tuoi “socials”, e-mail o contatti personali. Chiedere ai Tuoi conoscenti che condividano queste informazioni con altre persone attraverso i loro “socials”. Abbiamo bisogno che il messaggio diventi virale affinché si possano raggiungere tutte le persone che hanno conosciuto Padre Judge, che hanno richiesto la sua intercessione per un possibile miracolo o, semplicemente, che vogliono contribuire ed aiutare in questi primi passi alla sua causa di santità;
  2. Informare a quanti hanno informazioni su Padre Judge che possono mettersi in contatto con New Ways Ministry tramite e-mail all’indirizzo: info@NewWaysMinistry.org o telefonicamente al numero: 301-277-5674 oppure tramite posta al seguente indirizzo: (4012 29 th Street, Mount Rainier, Maryland 20712);
  3. Le persone che vorranno offrire la propria testimonianza su Padre Judge potranno farlo senza dover spiegare immediatamente le ragioni del rapporto che avevano con lui o delle esperienze condivise. Successivamente gli verrà inviato tutto il materiale per raccogliere le informazioni necessarie;
  4. Chiedere alle organizzazioni delle quali fai parte e nelle quali è possibile raggiungere le persone che hanno conosciuto Padre Jugde e diffondere le informazioni di questo blog;
  5. Pregare per la causa di beatificazione di Padre Judge.

Questa possibilità DIPENDE SOLO DA TE! L’unica strada che abbiamo per far sì che la beatificazione di Padre Judge si converta in realtà è compiere un grande sforzo per cercare tutte le persone che lo hanno conosciuto.

Le persone che hanno partecipato alle attività LGBT cattoliche, molto probabilmente, si saranno incontrate con Padre Judge o magari lo avranno pregato chiedendo un miracolo. È per questo che Ti chiediamo di condividere questo messaggio. Ovviamente, vogliamo includere tutti coloro che hanno conosciuto Padre Judge in tutte le attività da lui compiute: nel suo ministero parrocchiale, nelle sue attività come cappellano del Dipartimento dei Pompieri di NYC, nel suo ministero con le persone malate di HIV/AIDS e tutte le persone affette da dipendenze.

L’avvio del processo di beatificazione di Padre Judge può avere inizio solo dopo che buona parte delle ricerche iniziali siano completate. Queste ricerche possono richiedere mesi, se non un anno o anche più. Solo attraverso uno sforzo di massa sarà possibile creare una rete di persone e organizzazioni impegnate nella ricerca delle necessarie prove e informazioni, affinché si possa intraprendere finalmente il primo passo per il processo di beatificazione.

Per il bene di questo eroico sacerdote che letteralmente ha dato la sua vita per il prossimo, per favore, DIFFONDI QUESTA INIZIATIVA!

Francis DeBernardo, New Ways Ministry, luglio 17, 2017

Per maggiore informazione in inglese circa la vita di Padre Judge, click qui.

Per leggere in inglese en Bondings 2.0 blog le entrate su Padre Mychal Judge click qui.